Questo sito utilizza cookie tecnici necessari al funzionamento. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o a ad alcuni cookie, consulta la cookie policy

Cosa facciamo

Sicurezza e sovranità alimentare a Kelle Gueye (Senegal)

Realizzazione di un'unità di lavorazione agricola

Il progetto “Sicurezza e sovranità alimentare a Kelle Gueye (Senegal): ristrutturazione ed equipaggiamento di un'unità di trasformazione agroalimentare” ha come obiettivo specifico di installare un’unità di lavorazione dei prodotti agricoli dell’area, all’interno dell’obiettivo generale di contribuire al miglioramento della sicurezza e sovranità alimentare nella regione di Louga. L’azione ha permesso di aggiungere valore ai prodotti agricoli locali attraverso il potenziamento dell’unità di trasformazione dei prodotti stessi, già parzialmente allestita nell’area, ma potenziata per garantire un livello adeguato di funzionalità ed efficienza.

L’unità di lavorazione, i cui locali erano già esistenti ma necessitavano di una idonea ristrutturazione e allestimento, è stata riadeguata soprattutto per quanto riguarda la messa a punto della componente elettrica, al fine di collegare lo stabile alla linea di distribuzione pubblica. Dovuto al fatto che la corrente elettrica non è ancora distribuita in modo omogeneo e continuativo, l’unità utilizza il generatore di corrente che il partner locale FAPAL ha messo a disposizione per sopperire in caso di mancanza di energia e garantire, perciò, una buona autonomia della struttura.         

Nel primo periodo sono state realizzate le formazioni relative alla lavorazione dei prodotti orticoli, in particolare per quel che concerne l’essiccamento, e quelle relative alle tecniche di commercializzazione. Sono state acquistate le sementi per la dimostrazione in campo e realizzate le formazioni in pratiche agricole (conservazione dei suoli, uso dell’acqua, moltiplicazione delle sementi) applicate a un sistema di produzione organica. Le formazioni hanno messo l’accento sul rispetto dell’ambiente e della qualità dei prodotti, attraverso l’uso di biofertilizzanti ed insetticidi naturali. É stato fatto anche un lavoro di piantumazione delle parcelle dimostrative al fine di sistemare il terreno per migliorarne la produttività. Infine, si è proceduto a pianificare gli acquisti dell’equipaggiamento necessario alla messa in funzione dell’unità.

Il progetto, fin dalle sue prime fasi, ha garantito attraverso il supporto di esperti agricoli locali e missioni di consulenti agronomi l’appoggio tecnico necessario al fine di sostenere gli agricoltori nelle loro azioni e di permettere di migliorare in corso d’opera eventuali deficit nell’applicazione delle tecniche produttive. Inoltre, la presenza del coordinatore locale e dei due responsabile del settore agricolo ha garantito il continuo monitoraggio delle azioni.

OPM valdese

 

RE.TE. ong via Norberto Rosa 13/a 10154 Torino Tel: +39 011 7707388 Fax: +39 1782725520 reteong@reteong.org